top of page

Come Registrare e Pubblicare PODCAST VIDEO su YouTube e Spotify (Senza Attrezzatura Costosa)

Aggiornamento: 6 giorni fa




Quest'anno non esiste niente di più ricercato e guardato di podcast, interviste e conversazioni! Il problema di questi contenuti è però che, per registrarli, spesso serve uno studio super costoso e una troop rendendo questo tipo di contenuto accessibile a poche persone. L'obiettivo del tutorial di oggi è di spiegarvi come registrare da remoto, produrre, pubblicare e sponsorizzare un podcast o una video intervista a costo zero!



Risorse di cui parlerò in questo articolo


1. Logo e branding del podcast

Come sempre ci sono centinaia di persone che non avviano mai il proprio progetto, non fanno mai interviste, non registrano mai un podcast semplicemente perché passano anni a pensare all'impacchettamento perfetto, al logo perfetto, all'idea perfetta per il loro podcast. Non perdeteci tempo!

È molto meglio mettersi in gioco iniziare a registrare, a fare conversazioni e interviste, pubblicarle e capire cosa è fatto bene e cosa invece va migliorato. Le prime che farete probabilmente non andranno bene, saranno un fallimento. Tutto questo servirà però a farvi arrivare al vero e proprio risultato.


Partiamo dalla prima fase per registrare un'intervista un podcast ovviamente servono degli ospiti e non tutti si possono permettere di avere uno studio di registrazione per invitarli.


Per risolvere il problema, la soluzione migliore e alla portata di tutti è quella di sfruttare le videochiamate. Registrare una qualsiasi videochiamata da discord, meet o da qualsiasi altro strumento avrebbe però una qualità pessima. Come avrete potuto vedere nei miei podcast di Creator Lab, ma anche negli ultimi video intervista che ho fatto su YouTube, Io utilizzo degli strumenti per registrare ospiti dal remoto ma in altissima qualità e con un impostazione grafica che dia un'idea di professionalità. Tantissimi di voi mi hanno chiesto come faccio a fare l'effetto sfumato tra me e l'ospite in modo da avere un full screen che fa quasi sembrare che l'ospite sia nella stessa stanza in cui sono io. Bene, dato che me l'avete chiesto in così tanti, ho deciso di creare un template per OBS che replica queste impostazioni.



In pratica è un pacchetto di file, disponibile QUA nella sezione Prodotti+, grazie al quale per pochissimi euro potrete avere delle collezioni già create e impostate alla perfezione per registrare le vostre interviste o i vostri podcast.


È importante dire che sia OBS che la gestione delle cam degli ospiti sono totalmente gratuite ma richiedono un minimo di competenze tecniche. Il mio tutorial è estremamente dettagliato, spiegato in ogni singolo passaggio ma, ovviamente, è meglio se avete già una base di esperienza con OBS. Se così non fosse ci sono anche delle alternative più semplici ma non gratuite come ad esempio Streamyard che un software per videochiamata che permette anche di registrare in buona qualità oppure Riverside che, in aggiunta a Streamyard, ha anche la possibilità di registrare separatamente o ogni traccia video degli ospiti. La qualità non è la stessa della soluzione che ho proposto inizialmente ma anche questa è un'alternativa.


2. Editare il podcast

Una volta registrato il podcast con ospiti sarà il momento di editarlo. Se lo avrete registrato con il metodo di OBS le scene vi permetteranno già, come vedrete nel tutorial, di fare un edit mentre state registrando e così, quello che dovrete fare in postproduzione, sarà minimo o addirittura nullo. Al contrario se avete usato altre applicazioni esterne dovrete ovviamente andare a fare un po' di editing per aggiustare tutte le tracce audio e video che avrete registrato. Per farlo vi consiglio ad esempio di utilizzare un editor gratuito come Capcut. Capcut è disponibile per qualsiasi dispositivo, funziona molto bene ed è totalmente gratuito.


3. Pubblicazione

Ora che avete il vostro podcast o intervista registrato ed editato sarà il momento di andare a pubblicarlo. Dove e come si pubblica un podcast? Beh il metodo migliore è quello di pubblicarlo in formato video su YouTube sfruttando proprio le funzioni podcast inserite di recente su YouTube e in formato Audio su tutte le piattaforme audio ma non singolarmente! C'è uno strumento fornito da Spotify, che vi mostrerò tra poco, che permette con un solo caricamento di avere a disposizione il vostro podcast su tutte le piattaforme!


YouTube

Andate nella vostra homepage di YouTube o sul vostro canale e, cliccando il "+" in alto a destra con scritto "crea" andate a cliccare su "Carica video", selezionate il video che volete caricare e seguite i seguenti punti.



1. Date un titolo e una copertina accattivante al video. Evitate titoli come "episodio 1 e il nome del podcast" Utilizzate una frase che è stata detta all'interno del contenuto, un qualcosa di accattivante a riguardo dell'ospite o dell'argomento. In generale qualcosa che risulti cliccabile e interessante per il pubblico. A questo scopo trovate sul mio canale, nella playlist dedicata alla crescita YouTube, tutta una serie di indicazioni e spiegazioni su come migliorare titoli e copertine dei vostri video.


2. Inserite una descrizione di almeno tre righe di quelli che sono gli argomenti di discussione all'interno di quella puntata.


3. Inserite i link dei vostri Social: Spotify per il podcast, Instagram e di TikTok, che sono entrambi fondamentali, per la promozione del podcast


4. Fondamentale: inserite un indice dei contenuti. Dividete cioè in questo il podcast in capitoli secondo quelle che sono le domande o gli argomenti trattati in modo che il pubblico possa saltare una parte magari che non gli interessa ma guardare comunque una buona percentuale del video. Spesso, un podcast che ha la durata di un'ora e che non è diviso in capitoli, non viene guardato semplicemente perché chi lo guarda non ha un riferimento di quali sono le parti per lui interessanti e quindi tende semplicemente a chiuderlo.


5. Cosa importantissima, nella sezione playlist, andate a selezionare una playlist podcast.


La potete creare direttamente cliccando "nuova playlist", "nuovo podcast" e andando a definire un nome. In questo modo i video all'interno di questa playlist saranno già categorizzati in serie e episodi come succede appunto con i podcast e saranno indicizzati da YouTube proprio in formato podcast all'interno del sito e dei consigliati. Saranno inoltre disponibili anche in formato audio nella piattaforma associata di YouTube per chi ha l'abbonamento Red.


6. Compilate tutto il resto delle impostazioni video seguendo le indicazioni che trovate in questo mio video precedente in cui ho spiegato come andare a creare e pubblicare nel migliore dei modi di un video YouTube. Mi raccomando Guardatelo perché è fondamentale.


Una volta concluso programmate l'uscita del vostro video.


Spotify e Altre Piattaforme Podcast

Per pubblicare il podcast sulle altre piattaforme in formato audio e su Spotify in formato video vi consiglio di utilizzare uno strumento che si chiama Spotify for Podcasters.




Una volta aperto dovrete effettuare il login con il vostro account di Spotify oppure, se non l'avete, potrete crearne uno. Il sito vi mostrerà una procedura totalmente guidata per creare il vostro podcast, inserirne il nome e la descrizione, le immagini e andare a pubblicare di conseguenza le puntate.



Come potrete leggere anche dalla sezione di caricamento file supporta i file video perché su Spotify, ormai da diversi mesi, i podcast sono disponibili anche in formato video. Caricando il podcast in questo formato le persone potranno scegliere se tenere in mano il telefono e vedere il formato video oppure bloccarlo e ascoltarlo in audio magari con le cuffie o in auto. In automatico la piattaforma andrà a caricare il formato video su Spotify e a distribuire l'audio di quel video su tutte le altre piattaforme che non supportano il formato video. In questo modo con un solo file caricato che avrete già pubblicato su YouTube avrete anche il vostro formato video Spotify e Audio su tutte le altre piattaforme.



In fase di caricamento potrete selezionare il titolo dell'episodio nel quale vi consiglio di inserire sempre il nome dell'ospite o l'argomento che è trattato. Utilizzate sempre poche parole e quanto più accattivanti possibile. Potete inserire inoltre la descrizione, potrete pianificare la data e l'ora di uscita o pubblicarlo immediatamente, selezionare se contiene contenuti espliciti oppure no e se contiene contenuti promozionali.


La sezione che ci interessa però è la sezione disponibilità nella quale andremo fondamentalmente a indicare su quali piattaforme dovrà essere pubblicato il nostro podcast. In modo predefinito verrà ovviamente pubblicato su Spotify perché è supportata direttamente dalla piattaforma ma, scorrendo in basso, avremo il feed RSS del nostro podcast che ci permetterà di distribuirlo su qualsiasi altra piattaforma. Non andrò troppo a fondo su questo argomento ma, se siete incuriositi, troverete miliardi di tutorial che vi spiegano Come funzionano i feed RSS legati ai podcast. Ovviamente il collegamento delle altre piattaforme non è obbligatorio; se vi servissero ulteriori informazioni e supporto potrete consultare LA GUIDA UFFICIALE DI SPOTIFY


4. Promozione

Siamo ora arrivati alla fase numero 4 la promozione. Un qualsiasi podcast, se non ha una promozione Social con clip estratte e pubblicate su Instagram, TikTok e Shorts difficilmente, nel 2024, riuscirà a crescere. Sono infatti proprio le clip a convertire il pubblico verso la puntata completa del Podcast. per crearle avete due opzioni: la prima, gratuita, è quella di utilizzare un editor come Capcut creando una clip in formato verticale in formato 9/16. Potreste ritagliare le cam mettendo la vostra sopra e quella dell'ospite sotto oppure di fare gli zoom specifici su ognuno. È anche molto importante aggiungere i sottotitoli; Capcut ha anche un sistema di generazione automatica di sottotitoli in intelligenza artificiale che vi faciliterà di molto il lavoro. Ovviamente serve un po' di esperienza con l'editing e tempo per andare ad elaborare e pubblicare tutte queste clip. Un'alternativa potrebbe essere utilizzare uno strumento di cui ho già parlato in altri video che è Opus clip.



Opus clip è uno strumento che, tramite l'inserimento di un file video o di un link di un video YouTube, va automaticamente a riconoscere vari momenti salienti del podcast ad editarlo in automatico con lo zoom sui volti di chi sta parlando, a inserire sottotitoli e a preparare delle clip che sono pronte per essere pubblicate.


Una cosa fondamentale, quando avrete estratto le vostre clip e le avrete pubblicate è che, quando ad esempio le pubblicherete su shorts, ci sarà la possibilità, tramite le impostazioni di pubblicazione, di collegare il video correlato a quello shorts permettendo così al pubblico di cliccare sul link della puntata del podcast e passare dalla clip che è uscita nel Feed alla puntata completa.



Se invece ad esempio pubblicherete la clip su TikTok magari potrebbe aver senso avere un testo che rimanda alla puntata completa come ad esempio "Trovi l'episodio completo su YouTube" oppure "Trovi l'episodio completo su Spotify". Per quanto riguarda invece i Reel su Instagram, c'è un metodo per poter diffondere la puntata invogliando anche il pubblico a commentare sotto al reel. Non l'ho visto ancora fare a nessuno ma ritengo, dopo alcuni test fatti sul mio profilo, con un reel che ha fatto centinaia e centinaia di commenti. Si tratta di utilizzare uno strumento che si chiama Manychat, uno strumento di automazione per Instagram tramite il quale, usando soltanto la versione gratuita, ho impostato un'automazione che fa sì che ogni volta volta che un utente commenta utilizzando una determinata parola chiave gli arrivi in privato su Instagram il link della puntata stessa. È un ottimo metodo per promuovere delle puntate di podcast tramite i reel ma devo essere onesto: ancora non l'ho visto fare a nessuno quindi è un Tip che vi do in questo video sperando che possiate sfruttarlo. Ovviamente non andrò a spiegarvi nel dettaglio come funziona Manychat magari troverete altri tutorial online o se ne volete uno da me fatemelo sapere nei commenti del video legato a questo articolo.




Beh che dire ragazzi, sono tante informazioni condensate in un solo articolo ma volevo darvi un tutorial quanto più completo possibile per avviare oggi la pubblicazione di un vostro podcast. Ovviamente non esitate a passare a lasciare un Like al video su YouTube a iscrivervi al canale se vi ho dato delle informazioni utili a scrivere nei commenti se avete delle domande o dei dubbi così che possa aiutarvi.


Non perdete tempo iniziate subito a produrre i vostri Podcast!


Risorse di cui ho parlato in questo articolo

37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page